Van Gogh – Sulla soglia dell’eternità, esce il 3 Gennaio in tutte le sale cinematografiche.

Il film Van Gogh – Sulla soglia dell’eternità racconta il mondo di uno degli artisti più geniali di sempre. Andiamo incontro ai tormenti interiori del pittore Vincent Van Gogh. La regia di Van Gogh – Sulla soglia dell’eternità è di Julian Schnabel. e nel cast, tra gli altri, ci sono Willem Dafoe, che interpreta il pittore olandese, Rupert Friend, Oscar Isaac, Mathieu Amalric e una intensa Emmanuelle Seigner.

Questa la trama del film Van Gogh – Sulla soglia dell’eternità:

Van Gogh ha la salute che fa i capricci. Ha bisogno di caldo e di sole, Parigi con i suoi colori meno lucenti e con tanti grigiori, compresi quelli che gli mordono l’anima, non fa più per lui. A renderlo meno cupo, più predisposto alla vita trova, ad Arles, l’affetto del fratello Theo e anche i suoi soldi che gli permettono di vivere dipingendo. In questo borgo del sud della Francia Vincent entra in simbiosi con la forza misteriosa della natura. Ma da una parte le sue nevrosi e dall’altra l’ostilità degli abitanti del borgo rendono la situazione tesa. La sua fragilità viene esasperata e arriva il ricovero in un ospedale psichiatrico. I soli sorrisi sono figli delle lettere di Gauguin e delle visite del fratello. Le pennellate si fanno secche e nervose, la fine si appropinqua.

Schnabel, in questo caso in qualità di pittore prima ancora che di regista, lancia una sfida a se stesso che  pone una domanda: si può raccontare davvero un genio assoluto, un mito dell’arte?

“Tutto quello che volevo dire sulla pittura, l’ho detto in questo film e molte cose le ho dette per voce di Van Gogh – ha spiegato a Venezia – tenendo conto che ognuno di noi ha la sua personale visione di quest’artista”.

alfonso

View all posts