Il Ritorno di Mary Poppins, com’era prevedibile, ha ricevuto un’ottima accoglienza  dalle prime recensioni USA.

Tutti la aspettavano e la super tata è tornata convincendo tutti. Il Ritorno di Mary Poppins ha già raccolto un sacco di recensioni positive nelle prime proiezioni negli USA.  I fan si domandavano se  Emily Blunt avesse potuto riempire il vuoto lasciato dall’immensa Julie Andrews e sembra proprio che non abbia fatto sfigurare anche grazie a Lin Manuel Miranda.

Il Ritorno di Mary Poppins manda la bambinaia soprannaturale dai suoi vecchi bambini Banks, che ora sono diventati adulti e hanno a loro volta dei figli. Diretto da Rob Marshall (Into the Woods), il sequel vede nel cast oltre a Emily Blunt e Lin Manuel Miranda, anche  alcuni potenti co-protagonist: Colin Firth, Dick Van Dyke e Meryl Streep, solo per citarne alcuni. I fan hanno continuato a creare eccitazione per ogni foto e annuncio di casting, proclamando Emily Blunt come  la perfetta sostituta di Julie Andrews.

Ecco le reazioni principali:

Alcuni sequel tendono a seguire la trama originale troppo da vicino, mentre altri reinventano completamente la trama che si aggrappa appena al film originale. Il Ritorno di Mary Poppins  sembra cadere da qualche parte nel punto giusto tra i due estremi.

Non La stampa USA descrive il sequel come “accogliente”, “caldo”, “capriccioso”, “magico” e “gioioso”, Il Ritorno di Mary Poppins sembra capitalizzare giustamente la natura sentimentale del primo film e la nostalgia che i fan di vecchia data proveranno nei cinema, ma mantiene la libertà di apparire come un nuovo film per una generazione completamente diversa.

Thomas Cardinali

Giornalista pubblicista appassionato di cinema, serie tv e sport. Dopo aver gestito un blog e aver collaborato con testate nazionali (Romanews.eu, Blogdicultura, FilmUp) ed internazionali (melty.it) ho deciso di dedicarmi al nuovo progetto di Talky per un network indirizzato al pubblico under 30.

View all posts