Durante il junket italiano di Ralph Spacca Internet abbiamo intervistato i registi Rich Moore e Phil Johnston, che tra le altre cose ci hanno parlato del cameo del compianto Stan Lee e di quello che ha lasciato anche all’animazione il genio della Marvel.

Ralph Spacca Internet è un film stupendo, di cui abbiamo avuto il piacere di parlare con i registi Rich Moore e Phil Johnston. Durante la conferenza stampa (qui il nostro resoconto) sono stati toccati molti argomenti, ma è nella nostra intervista che i due premi Oscar hanno lasciato un tenero ricordo di Stan Lee e di quello che ha significato anche per la loro carriera. Durante l’intervista abbiamo chiesto loro qual è stato il cameo più emozionante all’interno di Ralph Spacca Internet e la risposta sincera è stata di Phil Johnston:

“Ce ne sono tanti, ma se devo dirne uno ci ha emozionato quello di Stan Lee”.

Quando abbiamo chiesto alla coppia autrice di “Zootropolis” cosa ha lasciato Stan Lee al mondo dell’animazione arriva una risposta davvero bella di Rich Moore:

“Penso che ci abbia lasciato il suo grande senso del personaggio. Phil e Io abbiamo sempre parlato dell’amore per i personaggi davvero umani, noi abbiamo amato i personaggi di Stan Lee perché erano persone ordinarie con dei poteri incredibili che lui aveva dato loro. Qualche volta erano buoni, qualche volta cattivi e per me quelli che ha fatto erano i migliori esempi possibili di personaggi animati”.

Durante la nostra intervista il ricordo di Stan Lee dei due premi Oscar

La straordinarietà all’interno di personaggi ordinari è dunque il segreto del successo dei rivoluzionari personaggi di Stan Lee, che siamo certi vi farà emozionare e scendere una lacrimuccia con il cameo in “Ralph Spacca Internet”. Il resto della nostra intervista ai registi premio Oscar arriverà con l’avvicinarsi dell’uscita del film prevista in Italia per il prossimo 1 gennaio.

Thomas Cardinali

Giornalista pubblicista appassionato di cinema, serie tv e sport. Dopo aver gestito un blog e aver collaborato con testate nazionali (Romanews.eu, Blogdicultura, FilmUp) ed internazionali (melty.it) ho deciso di dedicarmi al nuovo progetto di Talky per un network indirizzato al pubblico under 30.

View all posts