Mini cuccioli – Le quattro stagioni presentato ad Alice nella Città, noi abbiamo intervistato il regista animatore Sergio Manfio che ci ha parlato del film e anche dei suoi progetti futuri sulla saga di Leo Da Vinci.

Dopo aver divertito i bambini su Rai Yoyo ora la serie sui cuccioli più teneri del piccolo schermo arriva anche al cinema con “Mini Cuccioli – Le quattro stagioni”, che ripropone lo stesso stile d’animazione. Il parlerà ancora una volta del rispetto della natura e dell’ambiente, protagonisti del Trentino in cui la storia è ambientata.

Il film è stato presentato in anteprima nazionale ad Alice nella Città e ad accompagnarlo c’era il regista Sergio Manfio, che ha parlato di come con questo lungometraggio si sia voluto ricalcare esattamente lo spirito della serie che tanto piace ai bambini da 2 ai 5 anni a cui il prodotto è indirizzato. C’è stato anche il modo di parlare di Leo Da Vinci, accolto tiepidamente in Italia ma venduto in ben 75 paesi del mondo tra cui la Cina. Il secondo capitolo è già in cantiere.

L’intervista a Sergio Manfio ad Alice nella Città

La storia di Mini Cuccioli- Le Quattro Stagioni

La gattina Olly, il cagnolino Portatile, la paperella Diva, il coniglietto Cilindro, il pulcino Senzanome e il ranocchio Pio: sono i protagonisti di questo irresistibile, divertente film destinato a un pubblico di bambini.  La storia, concepita in quattro parti – le stagioni – per facilitare la comprensione da parte dei piccoli spettatori, descrive il modo in cui l’alternarsi delle stagioni nel corso dell’anno porta dei mutamenti nel parco giochi, con effetti visibili su piante e animali e influenzando anche gli stati d’animo dei Mini Cuccioli.

Thomas Cardinali

Giornalista pubblicista appassionato di cinema, serie tv e sport. Dopo aver gestito un blog e aver collaborato con testate nazionali (Romanews.eu, Blogdicultura, FilmUp) ed internazionali (melty.it) ho deciso di dedicarmi al nuovo progetto di Talky per un network indirizzato al pubblico under 30.

View all posts