Roma, diretto da Alfonso Cuarón con Yalitza Aparicio, Marina de Tavira e molti altri, è stato proiettato in anteprima a Venezia 75. Ecco la nostra recensione!

Una storia che parla delle donne e della loro vita quotidiana all’inizio degli anni ’70 nel quartiere Roma di Città del Messico, lo stesso in cui è cresciuto il regista. Tata Cleo vive con la famiglia benestante per cui lavora e, con questo vivace e impegnativo nucleo, condivide tutto con discrezione e rispetto.

Una famiglia pressoché senza padre, sempre lontano per motivi di lavoro e comunque in crisi con la moglie, una donna molto tesa e preoccupata, che non si fa mancare scatti di nervosismo, ma che sa essere anche una buona padrona di casa per la giovane devota, che tanta premura mette nel guardare i bambini e nelle faccende domestiche.

Roma di Alfonso Cuaron è un film magistrale

Roma recensione | Il matrimonio perfetto tra regia e fotografia

La regia impeccabile e dettagliatissima di Cuarón si abbina magistralmente ad una fotografia in bianco e nero che non lascia nulla al caso. Inquadrature lunghissime e a 360 gradi che avvolgono lo spettatore in una totalità ambientale.

La sveglia al mattino per andare a scuola, le serate davanti alla tv, le vacanze al mare e tutti i momenti che possono scandire la giornata domestica con l’aggiunta di parti in cui Cleo vive la sua vita privata fuori dal suo luogo di lavoro: un mondo esterno che le pone di fronte a delle prove che proprio la sua “signora” la aiuterà a superare proprio grazie allo spirito di gratitudine che riesce a far nascere intorno a lei.

 

Alfonso Cuaron con Roma realizza il suo film più intimo

Roma recensione | La delicatezza umana nel raccontare la propria terra

Lo stesso regista ha dichiarato che si tratta di un lavoro fortemente autobiografico, in cui ha trasferito molto di quello che ha vissuto da bambino nella città messicana. È proprio questo che è stato tanto gradito al pubblico: la delicatezza umana di una giovane donna gentile e amorevole.

Dal lato tecnico, c’è già chi parla di una futura pioggia di candidature ai premi 2019. Staremo a vedere, ma è già presente in molti la consapevolezza che per merito di una produzione Netflix, oltretutto presentata in concorso ad un Festival come quello di Venezia, il cinema sia giunto ad una svolta.

Il nostro voto

danielelorenzetti

View all posts

Iscriviti alla newsletter per tutte le ultime notizie!

Seguici sui social

RSS I Film in uscita