Henry Cavill torna su Justice League, in particolare sulla questione dei reshoot e dei baffi che gli sono stati tolti usando la CGI.

Il successo travolgente di Avengers: Infinity War ha oscurato il precedente crossover dei supereroi DC, Justice League (leggi la nostra recensione), decisamente più debole al botteghino. La pellicola diretta da Zack Snyder ha avuto durante la sua produzione non pochi problemi dovuti dall’abbandono del regista, che ha portato alla nomina di Joss Whedon e a girare diverse scene con un certo ritardo dalla fine della produzione. Dei reshoot che hanno messo in difficoltà, ad esempio, Henry Cavill, che si era lasciato crescere i baffi per girare un’altra produzione… Questi sarebbero poi stati tolti usando la CGI con non pochi tumulti tra i fan. L’attore è tornato sulla questione in un’intervista di CBM.

Justice League - Henry Cavill commenta: "Non si può vincere sempre"
Justice League | Henry Cavill è Superman

Justice League | Henry Cavill sulla questione dei baffi

“Ero leggermente sorpreso. Quando abbiamo deciso di andare per i baffi, non mi aspettavo gli eventi che si sarebbero susseguiti in quel modo. Non mi aspettavo che i reshoot di Justice League sarebbero stati così estesi come lo sono stati. Quando ci si è arrivati era una di quelle volte quando ero nel mezzo di un altro film, e cambiare il mio look per un film che avrebbe dovuto già essere finito diventa un vero problema. E cime vedrete quando il film esce, avere dei baffi falsi non sarebbe stata una possibilità. Penserete ‘Okay, sì, dei baffi falsi potrebbero essere caduti in questa situazione.’Sfortunatamente, ha portato ad un certo sgomento quando Justice League è uscito, ma questa è la natura delle cose. Non si può vincere sempre.”

All’attore è stato poi fatto notare come tutti sapessero che ci sarebbe stato Superman in Justice League, anche se assente dai materiali promozionali.

“Sì. Proprio qui, senza baffi, all’inizio del film. Beh, tutta l’idea era debolmente ridicola e io credo he tutti l’hanno interpretata così. Certo, se io sono nel press tour di Justice League sono nel film. Ovviamente, sapete, e quella era una piccola tap dance che abbiamo ballato insieme. Ma per l’audience, volevo lasciare un po’ di mistero. Penso sia importante avere un po’ di mistero nei film questi giorni.”

Valentina Albora

Laureanda romana che continua imperterrita a guardare i cartoni animati.

View all posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close