Animali fantastici, franchise spinoff di Harry Potter, sarà ambientato in una diversa città in ogni film. La conferma arriva da David Yates, con quell’indizio di J.K Rowling che ci lascia sperare.

Il primo capitolo della saga, Animali fantastici e dove trovarli, era ambientato a New York, mentre il secondo, Animali fantastici: I crimini di Grindelwald vedrà Eddie Redmayne nelle vie di Parigi che è stata ricostruita negli studios di Londra. Il cambio di location non si tratterebbe di un caso, ma di una scelta calcolata. Ognuno dei cinque film del franchise Animali fantastici sarà ambientato in una diversa città.

La conferma arriva direttamente da David Yates, regista dei film di Harry Potter a partire da l’Ordine della Fenice e adesso al comando della saga spin-off dedicato a Newt Scamander. La sua risposta, riportata da Entertainment Weekly, alla domanda diretta è stata infatti:

Sì, ci hanno già annunciato dove si svolgerà il prossimo. È veramente eccitante. Questa, alla fine, è una storia dal respiro globale. E, visto che anche il suo pubblico è globale, è decisamente più piacevole portare la storia in diverse parti del mondo.

Una foto del set di Animali fantastici e dove trovarli

Adesso che questa notizia è stata confermata, non ci resta che provare a indovinare quali saranno le altre tre città coinvolte. Come lo stesso EW suggerisce, una versione magica del Giappone potrebbe essere un’occasione per sperimentare delle nuove scenografie, in cui gli elementi estetici del mondo di Harry Potter andrebbero a fondersi con quelli tipici del Sol Levante.

Comunque, un indizio sulle possibili location dei prossimi film di Animali fantastici ci arrivano da J.K. Rowling in persona. La scrittrice, in tempi non sospetti, aveva twittato:

Se, come è molto probabile, il tweet dell’autrice è un indizio sulle città che saranno coinvolte dall’epopea, si potrebbe ipotizzare che, dopo Stati Uniti e Francia, l’azione si sposti in Germania, Spagna (o sud America?) e, infine, Italia. Chissà se in qualcuna delle nostre meravigliose città vedremo all’opera Newt Scamander, Grindelwald o Silente, ma intanto l’unica certezza è che vedremo il prossimo capitolo della saga nelle sale il prossimo 18 novembre.

Davide Ricci

Studente presso l'università di Firenze, dove frequenta il corso di laurea triennale in discipline delle arti, della musica e dello spettacolo (D.A.M.S.).
Cinefilo polemico e appassionato, ha iniziato a scrivere recensioni e approfondimenti riguardanti la settima arte su di un blog personale, che ancora oggi gestisce.
Grande lettore di narrativa fantastica sin da piccolo, ha al suo attivo la pubblicazione di diversi racconti, che in qualche caso gli sono valsi la premiazione in concorsi letterari di livello nazionale.

View all posts

Add comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *