Home / Marvel / Captain America Civil War / Captain America: Civil War, i fratelli Russo confermano che Steve Rogers non è più Captain America

Captain America: Civil War, i fratelli Russo confermano che Steve Rogers non è più Captain America

In occasione della promozione delle edizioni Home Video di Captain America: Civil War, i fratelli Anthony e Joe Russo hanno rivelato numerosi dettagli sulla pellicola campione d’incassi dei Marvel Studios.
Dopo aver tagliato un dialogo tra Steve Rogers e Natasha Romanoff e dopo aver rivelato di aver considerato Red Hulk e la Iron Spider per il film, i due registi oggi confermano che Steve Rogers, alla fine della pellicola, ha abbandonato definitivamente l’identità di Captain America.
Durante lo scontro tra i due protagonisti, Steve abbandona lo scudo per terra, dopo essere stato accusato da Stark.

«Crediamo che il lasciare lo scudo equivalga ad abbandonare quella identità. In pratica, ha ammesso che l’identità di Captain America era in conflitto con le scelte personali che voleva prendere».

Se è davvero così, perché allora Steve Rogers non è morto durante gli eventi di Captain America: Civil War? Ce lo spiegano Christopher Markus e Stephen McFeely, sceneggiatori del film:

«Il motivo per cui non abbiamo ucciso Steve in Civil War è perché servirà agli Avengers. C’è un grosso tizio viola che sta arrivando, e lui può essere davvero d’aiuto».

Captain America

Che ne pensate? In che modo potrebbe influire questa scelta sulle storie future dell’Universo Cinematografico Marvel? Fateci sapere cosa ne pensate nei commenti, e non dimenticate di seguire le pagine Universo Cinematografico Marvel e Talky Movie su Facebook per rimanere sempre aggiornati su tutte le novità dal mondo Marvel!

Captain America: Civil War arriverà in Home Video il 21 Settembre.

 

Leggi anche:

About Luigi Parentela

Check Also

Highwaymen

Kevin Costner e Woody Harrelson detective per Netflix – Trailer

Kevin Costner e Woody Harrelson sono i protagonisti di Highwaymen – L’ultima imboscata, disponibile dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *