mercoledì , 24 Aprile 2019
Tolkien: Le prime foto e indiscrezioni sul biopic sull’autore de “Il Signore degli Anelli”

Tolkien: Le prime foto e indiscrezioni sul biopic sull’autore de “Il Signore degli Anelli”

Arrivano le prime foto ufficiali di Nicholas Hoult nei panni del professor J.R.R Tolkien nel biopic sulla vita del geniale autore dei più grandi capolavori del fantasy.

Peter Jackson ha portato sul grande schermo l’immensità letteraria de “Lo Hobbit” e “Il Signore degli Anelli”, riscrivendo la storia del cinema con quest’ultimo ma prima di lui quei mondi hanno preso vita tra le pagine di J.R.R Tolkien. Ora la vita di questo professore capace di creare un mondo unico nella storia della letteratura mondiale sarà raccontata sul grande schermo nel biopic “Tolkien“, ecco le prime immagini e le dichiarazioni via USA TODAY.

Oltre alle origini del suo mondo fantastico, il film “esplora anche quei primi anni in cui un artista affronta il processo di nascita della propria immaginazione“, dice KarukoskiSpesso c’è anche paura nel modo in cui la tua immaginazione inizia a prendere forma dentro di te, e questo accade specialmente nella mente di un genio come Tolkien”.

Harry Gilby interpreta Tolkien nei suoi primi anni da adolescente come orfano – quando il geniale scrittore perse padre a 3 anni e madre a 12 anni – prima che Nicholas Hoult subentrasse alla fine degli anni ’20 quando Tolkien inizia a scrivere le sue famose opere:

Quando guardi le interviste in età adulta della sua vita ha quel senso dell’umorismo e dell’ironia tipiche dei britannici, ed è ovviamente anche molto profondamente affettuoso“, dice Hoult.

Nel cuore del racconto in “Tolkien” c’è l’amore portato avanti per tutta la vita tra l’autore e Edith Bratt (Lily Collins), che ha incontrato a 16 anni ma da cui è stato tenuto lontano dal padre Francis Morgan (Colm Meaney), fino a 21 anni.

Ha tenuto molto e si è presa cura di lui durante tutti i difficili sforzi della sua vita“, dice Hoult su Edith “Lei lo ha anche spinto a creare ciò che ha creato e gli ha dato le basi per poterlo fare”.

Il film descrive Tolkien come uno studente ossessivo del linguaggio e un estraneo alla ricerca di un senso di appartenenza. Lo ha trovato con i compagni di scuola Christopher Wiseman (Tom Glynn-Carney), Geoffrey Bache Smith (Anthony Boyle) e Robert Quilter Gilson (Patrick Gibson), che in quel momento stavano trovando la loro strada nel mondo. Il loro gruppo affiatato, che si definisce Tea Club e Barrovian Society, diede a Tolkien la fiducia necessaria per inseguire i suoi sogni e lo seguì anche durante prima guerra mondiale.

Il film lo porta fino alle orribili linee del fronte, tra cui la Battaglia di Somme, e mostra come è stato rimandato in Inghilterra dopo aver contratto la febbre da trincea. Successivamente, ha visioni e sogni con “elementi mitici”, dice Hoult “C’è questa immaginazione più oscura che non è riuscito a capire.”

Ci sono quei cenni alle ispirazioni dietro i suoi tomi sulla Terra di Mezzo in tutto “Tolkien”, con Edith stessa è stata una scintilla per i personaggi elfici, Luthien e Arwen.

Hoult, 29 anni, divenne un amante di Tolkien quando i registi Chris e Paul Weitz gli regalarono una copia di “Lo Hobbit” sul set del 2002 “About a Boy.” Karukoski è stato a lungo un fan e ora sta leggendo “Lo Hobbit” al figlio di 4 anni, Oliver. Con “Tolkien”, era importante per il regista raccontare tutte le storie del suo soggetto “perché non c’è una sola narrativa nella sua vita”, dice. “Ecco perché devi raccontare la storia di Edith, ma devi anche raccontare la storia dell’esperienza fraterna, la sua personale esperienza a Mordor.

Diretto dal regista finlandese Dome Karukoski il biopic Tolkien arriverà nelle sale con 20th FOX il prossimo 10 maggio.

About Thomas Cardinali

Guarda anche

Ben Affleck

Ghost Army: Ben Affleck sarà regista e interprete

Ben Affleck sarà il regista di Ghost Army, la pellicola di prossima uscita che racconta …