sabato , 20 Aprile 2019
Alpha – Un’amicizia forte come la vita: Recensione, una storia di 20.000 anni fa

Alpha – Un’amicizia forte come la vita: Recensione, una storia di 20.000 anni fa

Alpha – Un’amicizia forte come la vita, l’epico racconto dal tempo dell’era glaciale, l’amicizia tra un ragazzo ed un lupo, un viaggio di iniziazione e crescita 20.000 anni fa sul pianeta Terra.

 

Alpha – Un’amicizia forte come la vita, è  il nuovo film diretto da Albert Hughes,   distribuito da Warner Bros. Entertainment Italia. Il film racconta un’avventura epica ambientata durante l’era glaciale con protagonista l’attore vincitore del Critics’ Choice Award e nominato al Saturn Awards, Kodi Smit-McPhee (The Road, Apes Revolution – Il pianeta delle scimmie) e Jóhannes Haukur Johannesson (Atomica Bionda, Il Trono di Spade)

Il film diretto da Albert Hughes, da una sceneggiatura di Daniele Sebastian Wiedenhaupt, ci racconta in  Alpha: Un’amicizia forte come la vita l’emozionante storia di crescita ed iniziazione arricchita dal forte rapporto tra il giovane protagonista e il lupo.

alpha1

 

Keda, figlio di Tau, sta compiendo i suoi  riti di formazione per entrare nella squadra di cacciatori e guidata dal padre. Il ragazzo se la cava ad aguzzare le pietre,  ma forse  è però meno brutale di quello che un mondo preistorico  domanda. Il ragazzo infatti non riesce ad uccidere una bestia già ferita ed inerme e andando avanti la sua vita si mette male, quando durante una caccia finisce in un crepaccio, irraggiungibile per gli uomini del tribù, che sono costretti ad abbandonarlo.
Il ragazzo riesce in qualche modo a sopravvivere, ma si dovrà difendersi da alcuni lupi, e quando aiuterà il capobranco di questi, ferito, nascerà una rapporto di amicizia nel lungo viaggio di ritorno verso casa.
alpha 1024x678
Una classica storia di formazione, che forse risente di troppa computer graphic, pensando a pellicole precedenti con animali veri, e ci lascia riflettere anche sulla condizione attuale del nostro pianeta.
Un pellicola  adatta per il periodo delle feste, che ci mostra la terra 20.000 anni fa, riprendendo altre classiche storie di amicizia tra uomo e lupi e citiamo in particolare L’ultimo lupo di Jacques Jean Annaud, tra i tanti film dedicati all’argomento.

Ho recitato in diversi racconti moderni e da tempo aspetto un ruolo che abbia a che fare con la Terra e con Madre Natura – racconta il giovane  attore australiano Kodi Smit-McPhee, che aggiunge – i personaggi che interpreto sono sempre piuttosto vulnerabili, in un periodo di crescita e subiscono una trasformazione alla fine del film”. “Kodi è un vero talento naturale, il suo istinto è molto maturo e come attore è emozionante – racconta il regista del film Albert Hughes, che sull’attore australiano dice – sta facendo passi da gigante in confronto a diversi ragazzi della sua età. I suoi primi piani mi colpiscono sempre e penso ‘questo ragazzo è veramente speciale!'”

alpha3 1024x683

Senza dubbio una pellicola adatta ai giovanissimi per raccontarci l’eterna storia di amicizia tra uomini e animali, ormai messa in pericolo dalla nostra civiltà. Un modo per ricordarci che anche loro sono creature che abitano il nostro pianeta, e che la nostra sopravvivenza deriva dalla nostra collaborazione con coloro che non sono solo il cibo per ricchi piatti presentati da chef televisivi.

[yasr_overall_rating]

About Roberto Leofrigio

Guarda anche

Justice League

Justice League: Ecco chi avrebbe interpretato Darkseid

La foto di Darkseid di Ray Porter sembra confermare il suo ruolo come villain nell’ideale …