domenica , 21 Aprile 2019
Oscar 2019, perché a vincere è stato l’amore

Oscar 2019, perché a vincere è stato l’amore

Ha vinto l’Oscar al miglior film Green Book è vero, ma ha vinto dopo tempo anche l’emozione e l’amore grazie a Bradley Cooper, Lady Gaga, Rami Malek e Lucy Boynton.

Gli Oscar negli ultimi hanno ci hanno regalato la grande delusione di “La La Land”, con quella busta scambiata che infranse il sogno d’amore di un mare di fan. Stanotte sapevamo già che gli Oscar non avrebbero ridato quel che avevano tolto, che il premio al miglior film non sarebbe andato ad “A Star is Born”, ma stavolta quello davvero importante era un altro.

Per chi crede nei sentimenti era fondamentale che “Black Panther” non rompesse le scatole e permettesse a Lady Gaga di coronare il suo sogno rendendo “Shallow” la canzone più premiata della storia, aggiungendo ai Grammy e ai trionfi nelle classifiche un Oscar sacrosanto che più sacrosanto non si può. Probabilmente però il momento più emozionante per lei e per i sognatori è stato quando, accompagnata dal suo Bradley Cooper, è andata al pianoforte per un duetto che ha quasi imbarazzato l’apertura affidata ai Queen. La vera regina era Miss. Germanotta.

Parliamo chiaro, tutti a casa aspettavano questi due e ci hanno regalato una performance che neanche il cuore più glaciale definirebbe “recitata”. Gli sguardi di Lady Gaga sono quelli dell’amore, quelli di Bradley Cooper non lo sappiamo ancora. In tanti sperano di sì, in tanti vedono dei sentimenti e a questo punto è il fan di Ally e Jackson che parla per poter riportare nella vita quanto già abbiamo ammirato sullo schermo. Comunque questi due hanno davvero regalato un’emozione indescrivibile in una notte che altrimenti sarebbe stata alquanto sonnolenta.

Non ci sono però soltanto gli amori immaginari, perché per una storia che dallo schermo purtroppo forse non uscirà mai ce n’è una che agli Oscar ha raggiunto nuove vette di dolcezza: Rami Malek, dopo averle dedicato il Golden Globe, manda un bacio e dichiara tutto il suo amore per la ragazza Lucy Boynton dal palco degli Oscar. Un uomo che nel momento più importante della sua vita pensa alla propria dolce metà, ecco trovate qualcuno come questo ragazzotto di origine egiziane per essere felici.

Si questo 39enne che sembra appena uscito dal liceo ringrazia la sua partner sul set, perché se Mary Austin e Freddie Mercury in “Bohemian Rhapsody” ci hanno emozionato è perché questi due si sono innamorati veramente. Ma l’amore vero non è nel “Lucy tu sei il cuore del film e hai rapito il mio”, ma quando lei dopo un appassionato bacio prima di mandarlo a prendere l’Oscar con delicatezza gli pulisce il viso dal rossetto.

Ecco la notte degli Oscar ci ha insegnato ancora che esistono i piccoli particolari dell’amore e che se non si vergognano le grandi star perché dovremmo farlo noi? Una coppia vera e una (forse) finta, perché la magia del cinema è anche questo. 

About Thomas Cardinali

Guarda anche

netflix spielberg 310x165

Netflix, Steven Spielberg smentisce la crociata anti-streaming per gli Oscar

Nelle ultime settimane avevano fatto molto rumore presunte dichiarazioni di Steven Spielberg contro Netflix nella questione Oscar, ma ora arriva la smentita tramite l'amico Jeffrey Katzenberg.