martedì , 21 Maggio 2019
Cannes 72: la selezione ufficiale | LIVE

Cannes 72: la selezione ufficiale | LIVE

Cannes 72, inizia il conto alla rovescia per l’edizione 2019 del Festival, rigorosamente con la F maiuscola. Le prime notizie sono già di notevole spessore, dal film di apertura, che sarà The Dead Don’t Die di Jim Jarmusch, mentre è di ieri la notizia della Palma d’Onore a un monumento del cinema francese e mondiale, la leggenda Alain Delon. Il manifesto ufficiale è dedicato alla memoria di Agnès Varda.

Adesso però è arrivato il momento più atteso, ovvero l’annuncio del concorso, del fuori concorso e della sezione competitiva Un Certain Regard, ovvero tutto ciò che è ufficialmente di competenza del direttivo del Festival di Cannes. Nei prossimi giorni arriveranno anche le selezioni ufficiali de la Semaine de la Critique e de la Quinzaine des Realisateurs.

L’Italia dovrebbe essere rappresentata nella selezione ufficiale dal nuovo film di Marco Bellocchio. Ma lo scopriremo ufficialmente tra pochi minuti.

Sono molti i grandi nomi che circolano ormai da settimane e che dovrebbero andare a comporre un concorso che si annuncia sulla carta ricchissimo, uno dei migliori degli ultimi anni. Cannes sta soffrendo la concorrenza di Venezia, molto meglio posizionata in questo momento, per il suo essere di fatto l’apertura della Season Award. Non a caso negli ultimi anni i film che hanno primeggiato agli Oscar, hanno avuto la loro premiere mondiale in Laguna. Uno smacco insostenibile per Cannes, che cercherà quest’anno di recuperare terreno.

Ci sarà sicuramente anche un omaggio a Notre Dame, dopo il terribile incendio che ha devastato la cattedrale simbolo di Parigi, e per cui la comunità internazionale ha raccolto una cifra strabiliante in pochi giorni per poterla farla tornare all’antico splendore in pochi giorni. Anche la Disney ha fatto la sua donazione, in attesa di poterla usare come location per il live action di Il gobbo di Notre Dame.

La conferenza è iniziata. E si parte proprio parlando dell’omaggio ad Agnès Varda e del poster ufficiale. Al tavolo troviamo Thierry Fremaux, delegato generale del festival di Cannes, che tra breve inizierà a svelare la lista dei film.

Si sottolinea il sessantesimo anno del Marchè du Film e viene anche annunciato un incremento nel numero degli accreditati. Notizia poco piacevole per gli addetti ai lavori, dato che è già molto difficile da anni lavorare bene a Cannes, soprattutto per la stampa, proprio a causa dell’eccessivo numero di accreditati che costringe a file di ore per entrare in sala.

Thierry Fremaux inizia il suo intervento ringraziando Christine Aimeè, che da quest’anno ha lasciato la carica di capo ufficio stampa per passare ad altro incarico.

I primi indizi sembrano delineare alcune grandi sorprese nel programma che sta per essere annunciato.

Ci saranno 13 film diretti da registe nella selezione ufficiale di quest’anno.

Stanno per essere annunciato sessanta film, che rappresentano il 90% della selezione ufficiale. Altri saranno annunciati nelle prossime settimane.

Elton John sarà presente il 16 maggio alle 18:00 alla premiere mondiale di Rocket Man.

Once Upon a Time in Hollywood non è ancora pronto, ma sperano di poter avere buone notizie nelle prossime settimane. Ma Quentin Tarantino è ancora in sala montaggio è il film è stato girato in 35mm e il montaggio richiede quindi un tempo maggiore.

Astra di James Gray non è ancora pronto.

Film d’apertura
The Dead Don’t Die di Jim Jarmusch (In concorso)

Concorso Internazionale

Dolor y Gloria di Pedro Almodovar
Il traditore di Marco Bellocchio
Nan Fang Che Zhan de Ju Hui (The Wild Goose Lake) di Diao Yinan
Gisaengchung (Parasite) di Bong Joon Ho
Le Jeune Ahmed di Luc e Jean-Pierre Dardenne
Roubaix, une lumiere di Arandud Desplechin
Atlantique di Mati Diop
Matthias et Maxime di Xavier Dolan
Little Joe di Jessica Hausner
Sorry We Missed You di Ken Loach
Les Miserablès di Ladj Ly
A Hidden Life di Terrence Malick
Bacurau di Kleber Mendonça Filho & Juliano Dornelles
La gomera di Corneliu Porumboiu
Frankie di Ira Sachs
Portrait de la jeunne fille en feu di Celine Sciamma
It Must be Heaven di Elia Suleiman
Sibyl di Justin Triet

Fuori Concorso

Les Plus Belles Annèes du Vie di Claude Lelouch
Rocket Man di Dexter Fletcher
Too Old to Die Young di Nicolas Winding Refn
Diego Maradona di Asif Kapadia
La Belle Epoque di Nicolas Bedos

Midnight Screening

The Gangster, the Cop, The Devil di Lee Won-Tae

Seance Special

Share di Pippa Bianco
For Sama di Waad Al Kateab & Edward Watts
Etre Vivant et le savoir di Alain Cavalier
Family Romance, LLC di Werner Herzog

Un Certain Regarde

Vida Invisivel di Karim Aïnouz
Dylda di Kantemir Balagov
Les Hirondelles de Kaboul di Zabou Breitman & Eléa Gobé Mévellec
La femme de mon frere di Monia Chokri
The Climb di Michael Covino
Jeanne di Bruno Dumont
O Que Arde di Olivier Laxe
Chambre 212 di Christophe Honorè
Port Authority di Danielle Lessovitz
Papicha di Monia Meddour
Adam di Maryam Touzani
Zhuo Ren Mi Mi di Midi Z
Libertè di Albert Serra
Bull di Annie Silverstein
Liu Yu Tian di Zu Feng
Evge di Nariman Aliev








About Alessandro De Simone

Direttore Editoriale di Talky! Movie. “Scrivo. Per me, per i giornali per cui lavoro. E anche per quelli con cui non lavoro, che pubblicano decine di miei pezzi ogni giorno quando invio loro i comunicati dei miei clienti per cui servo umilmente come ufficio stampa. Oggi mi trovate sfogliando Gioia, Io Donna, L’Espresso, La Gazzetta dello Sport, Rolling Stone e molti altri, su carta e non.”